Dr. Ruggero Trevisan Medico Chirurgo Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Dr. Ruggero TrevisanMedico Chirurgo Specialista in Ostetricia e Ginecologia

                   Mirena

 

 

Cosa è e come funziona MIRENA?

 

Mirena è un sistema intrauterino a rilascio graduale di un ormone progestinico, utilizzato anche nelle pillole anticoncezionali.

 

Non contiene ormoni estrogeni.

 

Il sistema è reversibile e dura 5 anni.

 

Mirena è costituito da una piccola struttura in plastica  estremamente flessibile a forma di T , che viene inserita nell’utero.

 

Una volta inserita nell’utero il progestinico in essa contenuto viene liberato gradualmente. Il suo rilascio è controllato da una speciale membrana che riscopre il dispositivo.

 

La quantità rilasciata  è costante e viene liberata solo all’interno della cavità uterina,e non nell’intero organismo, ciò consente un dosaggio molto basso e di ridurre gli effetti collaterali.

Per cosa si usa il MIRENA?

Grazie alla sua azione il Mirena può risolvere il problema dei cicli abbondanti e nel contempo garantire una efficace azione contraccettiva.

In donne con cicli abbondanti dopo solo 3 mesi il Mirena riduce la quantità di flusso dell’85- 90%con conseguente miglioramento dei quadri di anemia.

Rispetto agli interventi chirurgici demolitivi il Mirena è un metodo alternativo  efficace , particolarmente per le donne che vogliono conservare la propria fertilità.

Il ciclo mestruale.

Normalmente nel  ciclo mestruale la  mucosa dell’utero (endometrio) si sviluppa ogni mese per prepararsi ad una ipotetica gravidanza , se questa non si verifica la mucosa viene eliminata con le mestruazioni, che possono essere più o meno abbondanti o dolorose.

Con MIRENA cosa succede al ciclo mestruale?

Dopo l’inserimento di Mirena ,il periodico sviluppo della mucosa è molto ridotto. Questa riduzione è dovuta all’azione locale del suo contenuto.

Nei primi 3-6 mesi dopo l’inserimento molte donne lamentano sporadiche perdite di sangue (spotting) oltre al normale ciclo mestruale. Ciò è dovuto all’adattarsi graduale dell’utero alla nuova situazione funzionale.

Successivamente si osserva in genere una graduale riduzione sia dello spotting se presente, sia del ciclo mestruale.

Dopo il primo anno in genere le mestruazioni non durano più di 1-2 giorni e scompare l’eventuale dolore mestruale.

In alcune donne 10-20% il flusso può scomparire quasi del tutto.

Ciò specie se prima i cicli erano abbondanti va considerato un successo della terapia e non una complicanza.

Quando il Mirena viene rimosso le mestruazioni riprendono gli stessi caratteri di prima del suo inserimento.

In assenza di flusso come sapere se si è raggiunta la menopausa?

La maggior parte delle donne raggiunta la menopausa  accusa segni e sintomi evidenti , come ad esempio le vampate, che compaiono anche in presenza di Mirena. Nel dubbio si possono eseguire dosaggi ormonali ( FSH ed LH) che possono confermare o meno la situazione.

 


Dolore mestruale e  utilizzo del Mirena.

La mestruazione dolorosa ( dismenorrea) può creare notevole disagio alla donna , peggiorandone la qualità di vita. Più della metà delle utilizzatrici di Mirena segnala un notevole miglioramento della dismenorrea.

Tutte le donne possono utilizzare il Mirena?

Non è consigliato in donne che non hanno avuto gravidanze (per queste è più indicata la spirale jaydess) .

Non è indicata in donne che presentino patologie della cavità uterina , come fibromi intracavitari o polipi.

Può invece essere utilizzata durante l’allattamento  ,senza effetti negativi sul neonato.

Come e quando deve essere inserita Mirena?

Come:

 l’inserimento deve essere eseguito da un ginecologo. L’inserimento vero e proprio dura solo pochi secondi, con una breve procedura di preparazione di circa 5 minuti.

NB il dispositivo è piccolo ,ma la scatola che lo contiene è voluminosa.

Quando:

Il Mirena va inseritio alla fine delle mestruazioni, quando il collo uterino è ancora leggermente pervio e l’inserimento risulta più facile.

Dopo una gravidanza il Mirena può essere inserito dopo 6 settimane dal parto, quando l’utero è ritornato alle sue dimensioni normali.

 

L’inserimento del  Mirena è dolorosa?

La maggior parte delle pazienti riferiscono  che l’inserimento del Mirena  causa solo un lieve disturbo,mentre per alcune potrebbe essere fastidioso. In caso di necessità si può usare un anestetico locale .

Dopo l’applicazione si può avvertire qualche crampo, simili a quelli del ciclo mestruale, questi disturbi scompaiono da soli nel giro di qualche ora.

Cosa fare se si desidera una gravidanza?

Basta rimuovere il dispositivo, si può fare in qualsiasi momento del ciclo .

La fertilità si riacquista già nel primo mese dopo la rimozione.

Quando fare una visita di controllo?

In genere si consiglia un controllo ecografico della posizione del Mirena dopo 5/ 6 settimane dall’inserimento. Successivamente è sufficiente la periodica visita annuale.

 

 

 

Dr. Ruggero Trevisan
Via Trieste, 14 
36061 Bassano del Grappa

Tel. 0424/512206

 

Cell. 334/951.25.52

E-mail:

studiomedico.drtrevisan

@gmail.com

 

pelena10@yahoo.it Dr.ssa Elena Bisinella Ostetrica

Orari di visita

riceve su appuntamento telefonico

Chi siamo

Il Dr. Ruggero Trevisan, Specialista in Ostetricia e Ginecologia. 

E' Direttore della Struttura Semplice di Diagnosi Prenatale presso l'Ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa (Vicenza). 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Dr. Ruggero Trevisan Via Trieste, 14; 36061 Bassano del Grappa