Dr. Ruggero Trevisan Medico Chirurgo Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Dr. Ruggero TrevisanMedico Chirurgo Specialista in Ostetricia e Ginecologia

 

 

 

IL BAMBINO PODALICO, LA MOXIBUSTIONE

Durante la gravidanza il bambino assume la posizione cefalica attorno al settimo mese, ma non sempre il bambino si mette nella giusta posizione per un parto vaginale e quando il rivolgimento non avviene naturalmente si può ricorrere a manovre particolari per cercare di farlo girare, la moxa è una di queste.

 

 

La moxibustione (o moxa) è una tecnica cinese antichissima, di origine tibetana.  

La tecnica consiste nell’applicazione di calore (generato da un’erba pressata a forma di sigaro –l’artemisia- con capacità di produrre calore senza spegnersi e senza fare fiamma) in punti specifici del corpo.

 

 

Informazioni:

 

Il calore irradiato dalla pianta non fa altro che ripristinare il flusso ordinario dell’energia e del sangue nel corpo, ristabilendo l’equilibrio psico-somatico. Inoltre la moxa stimola un aumento della motilità fetale, ed è grazie a questa che si può avere il riposizionamento corretto del bambino.

Per poter ottenere risultati, è necessario che la tecnica venga eseguita da operatori esperti. Tale tecnica verrà poi insegnata al marito.  Perché abbia effetto la moxa  va ripetuta tutti i giorni per 15 giorni (o almeno fino a quando non si avverte un movimento che può far pensare che il bambino si sia girato).

Il trattamento viene eseguito a domicilio, stimolando un punto preciso del piede (vescica 67), a partire dalla 32esima settimana di gestazione (ma si può iniziare anche più avanti, se non si ha avuto questa possibilità prima), fino alla 37esima settimana.

E’ consigliabile eseguire anche un massaggio, che viene insegnato durante la visita in cui si spiega alla coppia tutto il percorso al quale si va incontro. La durata dell’incontro è di circa un ora.

In aggiunta alla moxa , verranno consigliati esercizi, visualizzazioni ed eventuale tecnica del massaggio con il Rebozo che favoriscono una versione spontanea del bambino.

Questo metodo è molto conosciuto, perché efficace nel 70% dei casi, non è invasivo per la mamma e non ha controindicazioni per lei o per il bambino. È da evitare nel caso di ipertensione, diabete, gravidanze gemellari, febbre alta.         

Per maggiori informazioni contattami

Dr. Ruggero Trevisan
Via Trieste, 14 
36061 Bassano del Grappa

Tel. 0424/512206

 

Cell. 334/951.25.52

E-mail:

studiomedico.drtrevisan

@gmail.com

 

pelena10@yahoo.it Dr.ssa Elena Bisinella Ostetrica

Orari di visita

riceve su appuntamento telefonico

Chi siamo

Il Dr. Ruggero Trevisan, Specialista in Ostetricia e Ginecologia. 

E' Direttore della Struttura Semplice di Diagnosi Prenatale presso l'Ospedale San Bassiano di Bassano del Grappa (Vicenza). 

Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Dr. Ruggero Trevisan Via Trieste, 14; 36061 Bassano del Grappa